domenica 15 aprile 2012

Prepariamoci alle vacanze dalla testa ai piedi con Bonprix






venerdì 13 aprile 2012

Contro l'inquinamento le piante hanno imparato a dosare le tossine




Ne' troppo, ne' troppo poco!
E' questo il segreto delle piante per sopravvivere. Nuove conoscenze sul modo in cui si nutrono le piante, acquisendo minerli dal terreno, sono stati pubblicati da un team di ricercatori della Ruhr-Universitat in una serie di tre articoli pubblicati su The Plant Cell.

I ricercatori hanno scoperto funzioni innovative della molecole nicotianamine, responsabili del metabolismo dei metalli. "Si tratta di risultati importanti per l'agricoltura sostenibile e, inoltre, per la nostra salute - ha detto Ute Kramer, ricercatrice del Dipartimento di Fisiologia Vegetale dell'universita' tedesca - perche' questo tipo di molecole aiuta a prevenire problemi causati da carenze di nutrienti essenziali nella nostra dieta".

Tutti gli organismi hanno bisogno di ferro, zinco e rame come nutrienti. Essi contribuiscono alle funzioni essenziali della cellula come catalitici. Poiche' le piante sono all'inizio della catena alimentare, un contenuto sufficiente di questi minerali e' fondamentale per l'alimentazione umana. "Approfondire il funzionamento di questo tipo di molecole - ha concluso il ricercatore - e' dunque fondamentale per capire come bilanciare l'apporto di nutrienti alla nostra dieta".

Fonte: http://www.agi.it/

Condividi:

Celiachia news del 13 aprile 2012:






FRAGAGNANO - L'associazione "Gruppo Famiglia Speranze Nuove ... 
ManduriaOggi
Dopo il successo degli scorsi anni, l'associazione "Gruppo Famiglia Speranze Nuove" di Fragagnano, insieme al Comitato Autonomo Gluten Sensitivity Puglia e AIC (Associazione Italiana Celiachia Regione Puglia), con il patrocinio del Comune di Fragagnano ...

Convegno su celiachia, asma, allergia respiratoria e anafilassi 
ParmaToday 
Specialisti di diverse discipline, provenienti da tutta Italia, si confronteranno su celiachia, asma, allergia respiratoria e anafilassi. La prima sessione dei lavori sarà dedicata alla malattia celiaca e alla nuova “gluten hypersensitivity”, ...

Cibi anti-cancro fin da piccoli: sarà possibile
Mamme Domani 
... proprietaria del marchio Plasmon, per progettare alimenti e molecole capaci di stimolare le difese immunitarie dei bambini con lo scopo di ridurre il rischio di malattie come le allergie, le infiammazioni, la celiachia e soprattutto alcuni tumori.

IEO e Heinz per i bambini: un accordo per la ricerca 
nGusto
del marchio Plasmon, hanno deciso di collaborare per sviluppare prodotti, alimenti e molecole funzionali che possano aiutare le difese immunitarie dei bambini, per una maggiore protezione contro allergie, infiammazioni, celiachia e tumori.

Condividi:

sabato 7 aprile 2012

Come eliminare le lumache dai nostri giardini. Suggerimenti e strategie per gli appassionati del giardinaggio




Lumache e chiocciole sono molluschi da giardino che amano mangiare, con la loro lingua dentata (radula), foglie, fusti, radici, bulbi, fiori e frutti. Ogni giardino le ha ma nessun amante del giardinaggio le vuole. Quindi, ecco di seguito una buona strategia anti lumache.


Le lumache sono notturne: si nutrono di notte lasciando al mattino tracce translucide del loro passaggio (bava) oltre che piante rosicchiate. Durante il giorno si nascondono sotto terra o in posti umidi e bagnati come sotto le foglie, sotto i vasi capovolti o sotto pietre e rocce. Una delle possibilità per combatterle è andare a caccia di lumache di notte usando una torcia ed eliminandole a mano. Inutile pensare di buttarle oltre la vostra staccionata, poiché hanno l’istinto di tornare nei luoghi di origine e presto ce le ritroveremmo in giardino. Per coloro invece che non hanno voglia di passare la serata a caccia molluschi, ci sono altre possibilità.


Prevenire… E’ possibile attrarre lumache e chiocciole lontano dalle piante lasciando ai bordi del giardino della sostanza organica in decomposizione, come avanzi di cucina. In alternativa, ceneri, noci schiacciate o gusci d’uovo distribuiti intorno alle piante costituiscono una barriera che le lumache trovano di difficile superamento. Inoltre, è buona norma non ammucchiare in giardino vecchi vasi o pietre sotto cui le lumache possono nascondersi e pulire i vasi prima di usarli o riporli. Infine, è opportuno coltivare in vasi appesi piante a portamento ricadente, come le fragole, o far crescere piante con foglie pelose attorno a quelle da proteggere.


… o curare.  In ogni giardino, in primavera o a fine estate, possono esserci anche 200 lumache per metro cubo di suolo, quindi la prevenzione da sola può non essere sufficiente. In questi casi esistono dei rimedi: possono ad esempio essere usate. bevande alcooliche. Le lumache amano la buona birra, o meglio, adorano il suo buon odore. Interriamo quindi un vasetto mezzo pieno di birra vicino alle piante (lasciando il bordo 1 cm sopra il suolo cosicché eventuali insetti utili non ci cadano dentro) e lasciamo che lumache e chiocciole si divertano un po’ prima affogare.


Possono essere usati anche prodotti più specifici tipo esca in granuli consentita per l’impiego in agricoltura biologica. Dopo l’ingestione di questo granulo, le lumache cessano di nutrirsi e quindi di danneggiare le nostre piante; non si vedranno lumache morte nel giardino poiché queste si ritireranno in luoghi appartati.


Fonte: Cultura del Verde
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...